Bilancio opaco: la Camera blocca i rimborsi alla Lega Nord per il 2010

Pubblicato il 3 agosto 2012 11:56 | Ultimo aggiornamento: 3 agosto 2012 11:58
belsito

Francesco Belsito (LaPresse)

ROMA – Opacità nel bilancio. E’ il motivo per cui la Camera dei Deputati ha congelato parte dei rimborsi dovuti alla Lega Nord per l’anno 2010. Ad essere bloccata è stata la rata da 8.5 milioni di euro relativa a settembre 2010.

Tutto, spiega il Fatto Quotidiano, nasce quando la commissione di controllo della Camera, dopo lo scandalo che ha portato alle dimissioni dell’ex tesoriere Francesco Belsito,  chiede chiarimenti sul bilancio 2010.I chiarimenti, però, secondo il quotidiano non sarebbero arrivati e per questo sarebbe scattato il congelamento del rimborso.

Musica diversa per quanto riguarda il 2011. Il neo segretario Roberto Maroni, infatti, ha già messo online il bilancio dell’anno 2011. Bilancio che comprende anche la voce “sottrazioni indebite” ovvero quella relativa ai “buchi” prodotti, secondo l’accusa, dall’ex tesoriere Belsito.