Campania, caos M5S in Consiglio: malore presidente D’Amelio

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Novembre 2015 15:23 | Ultimo aggiornamento: 16 Novembre 2015 15:24
Campania, caos M5S in Consiglio: malore presidente D'Amelio

Campania, caos M5S in Consiglio: malore presidente D’Amelio

NAPOLI – Alla fine, dopo una mattinata delirante, la presidente del Consiglio regionale campano, Rosetta D’Amelio, si è sentita male ed è stato chiamato il 118. Lunedì mattina è stata una giornata di tensione e protesta. In mattinata il Movimento Cinque Stelle ha occupato i banchi della presidenza: prima dell’inizio di qualsiasi altro tipo di discussione gli esponenti grillini chiedevano che fosse fatta chiarezza sulla vicenda giudiziaria che vede coinvolto Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania.

Ma gli esponenti M5S erano contrari anche al dibattito in programma sul disegno di legge di riordino del sistema idrico regionale. Una posizione già annunciata nei giorni scorsi ma che è diventata protesta alle 11, quando sono iniziati i lavori.

Subito ci sono state tensioni, con i consiglieri M5S a occupare i banchi della presidenza. A quel punto la presidente del Consiglio, Rosetta D’Amelio, ha dichiarato aperta la seduta tra le contestazioni chiedendo l’intervento delle forze dell’ordine ”per identificare chi ha abusivamente occupato il Consiglio”.

La seduta è stata sospesa tre volte ed è ripresa altrettante volte, nonostante i consiglieri M5S avessero srotolato lo striscione ‘#De Luca dimettiti’ e avessero coperto con i cori di protesta le voci di chi prendeva parola. Poi la presidente D’Amelia si è sentita male.