Camusso: “Articolo 18? Capitolo archiviato, vogliamo la patrimoniale”

Pubblicato il 22 Dicembre 2011 17:06 | Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre 2011 19:46

Susanna Camusso (Lapresse)

ROMA – Articolo 18? ”Il capitolo e’ archiviato. Nel Paese si fa sempre piu’ strada il tema che il problema non e’ la flessibilita’ in uscita, ma ridurre la precarieta’ e discutere di ammortizzatori”. Lo afferma il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, ospite di Repubblica Tv. ”Noi vogliamo la patrimoniale”, ribadisce: ”C’e’ un sovraccarico insopportabile di tassazione sul lavoro dipendente”, e quindi ”serve un riequilibrio” fiscale.

”Bisogna chiudere la dualita’ del mercato del lavoro, che non e’ determinata dallo Statuto” dei lavoratori ”ma dalle oltre 40 forme contrattuali e dall’idea che i giovani devono essere pagati poco”, aggiunge Camusso. Occorre, a parere del leader della Cgil, ”tagliare le forme contrattuali, e non aumentarle, affrontando cosi’ il tema di come fare entrare bene e strutturalmente i giovani nel mercato del lavoro”. Sul salario minimo garantito ”non serve fare un grande dibattito ideologico senza risorse. L’urgenza da affrontare adesso e’ quella di dare continuita’ al reddito, dare risposte a chi ha un lavoro discontinuo, a chi passa da un lavoro all’altro”.