Camusso: "No equità, situazione sociale insopportabile"

Pubblicato il 20 Aprile 2012 10:57 | Ultimo aggiornamento: 20 Aprile 2012 11:08

ROMA, 20 APR – ''Non aver fatto interventi equi e interventi in favore della crescita sta determinando una situazione sociale insopportabile nel nostro Paese'': cosi' il leader della Cgil, Susanna Camusso, aprendo il corteo per lo sciopero generale di 4 ore proclamato dalla Cgil Roma e Lazio.

''In realta' – secondo Camusso – siamo di fronte a un ddl molto debole sia sulle forme di ingresso sia sulla universalita' degli ammortizzatori sociali''.

Camusso sottolinea, inoltre, che ''e' in corso una offensiva da parte delle associazioni di impresa che vuole ulteriormente peggiorarlo''. Per questo ''continuiamo la mobilitazione'' durante l'iter parlamentare.