Il candidato sindaco (leghista) che riesce a perdere senza avversari

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Settembre 2020 8:31 | Ultimo aggiornamento: 22 Settembre 2020 8:32
Il candidato sindaco (leghista) che riesce a perdere contro nessuno a Lesina

Il candidato sindaco (leghista) che riesce a perdere contro nessuno

Primiano Leonardo Di Mauro, il candidato leghista che a Lesina perde contro nessuno e non riesce a farsi eleggere. 

A Lesina, in Puglia, c’era un solo candidato sindaco (leghista) che però non è riuscito a farsi eleggere dai suoi concittadini. Per soli 58 voti non è stato raggiunto il quorum e si dovrà dovrà tornare al voto. Il candidato del centrodestra insomma, l’unico votabile, ha perso contro nessuno.

Il caso singolare è accaduto nel comune Foggiano dove oltre che per il referendum e le regionali si votava anche per il rinnovo del consiglio comunale. Alla competizione elettorale si è presentata una sola lista di centrodestra con un solo candidato alla fascia tricolore: Primiano Leonardo Di Mauro a capo della civica “Lesina Azzurra”.

Affinché la votazione fosse valida , avrebbe dovuto recarsi alle urne il 50% più uno de 5746 elettori. L’affluenza è stata del 49,01%, pertanto si tornerà a votare per il rinnovo del consiglio comunale probabilmente nella prossima primavera.

E pensare che lo scorso 23 agosto, a Foggia, all’indomani della presentazione delle liste Matteo Salvini aveva già festeggiato quello che da Lesina sarebbe stato il primo sindaco leghista. “Un sindaco pugliese lo abbiamo già eletto ancor prima del confronto elettorale”. Ma non aveva fatto i conti con il quorum. (Fonte Ansa).