Capezzone aggredito, i Club della Libertà attaccano: “Colpa del clima di odio”

Pubblicato il 26 Ottobre 2010 23:10 | Ultimo aggiornamento: 27 Ottobre 2010 0:41

Dopo l’aggressione a Daniele Capezzone, portavoce Pdl, arriva il sostegno dei suoi: ”I Club della Libertà si stringono attorno al portavoce del Popolo della Libertà Daniele Capezzone, aggredito miseramente con un pugno al volto”. Lo dichiara Andrea Di Sorte, coordinatore nazionale dei Club della Libertà .

”Purtroppo questo clima d’odio è generato da chi fomenta ed istiga quotidianamente – afferma Di Sorte -, pertanto auspichiamo che tutti coloro che fanno informazione nel nostro Paese e tutti i leader politici, lo facciano rispettando valori, persone ed ogni progetto politico”.

”Dopo i fatti di Milano credevamo che molti istigatori professionisti la smettessero – conclude il coordinatore dei Club della Libertà – , invece sembra che la rabbia e la violenza mediatica sia aumentata; occorre una seria riflessione da parte di questi soggetti che attraverso parole sempre più inopportune armano l’esercito degli imbecilli”.