Carceri, Commissione errori sanitari: “Fare piena luce sul detenuto morto all’Ucciardone”

Pubblicato il 9 agosto 2010 12:46 | Ultimo aggiornamento: 9 agosto 2010 12:46

Il presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sugli errori sanitari e i disavanzi sanitari regionali, Leoluca Orlando, a seguito della notizia di un detenuto nel carcere dell’Ucciardone finito in coma dopo un infarto, ha disposto richiesta di relazione al direzione nazionale del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria e all’assessore alla Sanità della Regione Siciliana Massimo Russo per fare piena luce su quanto accaduto e per conoscere ogni eventuale elemento utile per accertare ritardi, lacune e responsabilità professionali, funzionali e organizzative.

La richiesta da parte del presidente Orlando si collega al filone di inchiesta deliberato dalla Commissione parlamentare d’inchiesta sugli errori sanitari e i disavanzi sanitari regionali e avente ad oggetto la tutela, all’interno delle strutture penitenziarie, del diritto alla salute costituzionalmente previsto. “La condizione di vita all’interno delle carceri, già di per sè pesante, non può e non deve essere aggravata dal mancato rispetto dei livelli essenziali di assistenza e tutela del diritto alla salute – ha spiegato Orlando – per questo l’ufficio di presidenza della Commissione ha programmato una serie di ispezioni in numerose carceri italiane e, tra queste, è prevista anche una specifica visita nel penitenziario dell’Ucciardone”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other