Caso Carfagna, Casini: “Il suo addio è preoccupante, problema più ampio”

Pubblicato il 21 Novembre 2010 11:50 | Ultimo aggiornamento: 21 Novembre 2010 12:19

La querelle politica intorno al ministro delle Pari opportunità, Mara Carfagna deve far ”riflettere”, secondo il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini, ed è spia ”di un problema più ampio e più preoccupante”.

”La Carfagna – ha detto Casini a margine dell’assemblea nazionale dell’Udc in corso a Fieramilanocity – tutto sommato è stata un buon ministro. Ha caratterizzato questa stagione berlusconiana e il fatto che dica o faccia dire che il partito è ridotto a un comitato d’affari e che in Campania non c’è agibilità politica è una cosa di grandissima rilevanza e una cosa su cui bisognerebbe riflettere, perché non è il problema della Carfagna, è  un problema un pochino più ampio e più preoccupante”.

Casini, che in mattinata terrà un discorso, non ha voluto anticipare nulla sulla proposta politica dell’Udc, gia’ al centro ieri di uno scambio di battute tra lui e la presidente della Confindustria, Emma Marcegaglia, circa un eventuale coinvolgimento dell’Udc al governo. Si è però concesso una battuta sul premier e sugli indici di gradimento citati ieri da Berlusconi. ”I suoi sondaggi li ha sempre descritti cosi’ – ha detto il leader centrista – per cui non vedo la novità”.