Carlo Taormina: "Sulla manovra il principato di Filettino d'accordo con la Lega"

Pubblicato il 12 dicembre 2011 21:15 | Ultimo aggiornamento: 12 dicembre 2011 21:29

FILETTINO (Frosinone), 12 DIC – ''Il principato di Filettino e' sulla stessa lunghezza d'onda della Lega Nord per quanto riguarda l'inadeguatezza di politiche cinquantennali sulla capacita' di gestire lo Stato, perche' legate più' a espressione di potere dei singoli che agli interessi della collettivita'''. Lo afferma Carlo Taormina, principe reggente del neo principato di Filettino, nel Frusinate, costituito in queste settimane con l'approvazione della Costituzione da parte dell'assemblea Costituente.

Il progetto di trasformare il paese montano – 400 abitanti in inverno, oltre dodicimila in estate – in un principato sul modello San Marino e' stato avviato dal sindaco Luca Sellari come risposta alla manovra 'tagliacomuni' del governo Berlusconi. ''Anche per quanto riguarda la moneta – aggiunge Taormina – ci sentiamo vicini alla posizione della Lega Nord e abbiamo gia' avviato la costituzione della Banca Popolare del principato. Auspichiamo – conclude il principe reggente di Filettino – un incontro tra i due territori per avviare rapporti piu'' fecondi per l'autodeterminazione dei popoli''.