Casa An, Bocchino: “Dossieraggio contro Fini, Berlusconi il mandante”

Pubblicato il 27 Gennaio 2011 19:06 | Ultimo aggiornamento: 27 Gennaio 2011 19:15

Italo Bocchino

ROMA –  ”Silvio Berlusconi è il mandante di questa azione di dossieraggio (contro Gianfranco Fini, ndr), il manovale è  Valter Lavitola”.  Va al contrattacco il capogruppo di Fli Italo Bocchino, nel corso di una conferenza stampa indetta proprio per parlare della questione della casa di Montecarlo.

Nella mattinata di giovedì 27 gennaio, il ministro degli Esteri Franco Frattini ha detto in Senato che l’appartamento è di proprietà di Giancarlo Tulliani. Affermazione, che, per ora, gli è valsa una denuncia da parte di un esponente di Fli.

Bocchino, infatti, nella conferenza stampa non risparmia neppure il ministro degli Esteri: ”Franco Frattini ha infangato il ruolo e il prestigio della diplomazia italiana per la sua debolezza che non gli ha consentito di dire no a Silvio Berlusconi. Si e’ dimostrato un ministro inadeguato a guidare la diplomazia italiana”.

Frattini, sottolinea Bocchino, ”ha commesso tantissimi atti molto gravi”. La denuncia presentata contro di lui da un militante di Fli ”siamo certi che andrà presto al tribunale dei ministri e vedrà presto Frattini costretto a difendersi”.