Casa An: Frattini indagato dalla Procura di Roma

Pubblicato il 1 Febbraio 2011 18:05 | Ultimo aggiornamento: 1 Febbraio 2011 18:25

Franco Frattini

ROMA – Il ministro degli Esteri Franco Frattini è  stato iscritto nel registro degli indagati della Procura di Roma per abuso d’ufficio.

L’iscrizione è conseguenza della denuncia di un cittadino relativa alla vicenda della casa di An a Montecarlo. Frattini, una settimana fa, si è presentato in Senato a riferire sulla proprietà della casa di Montecarlo che, secondo i documenti provenienti dal governo di Antigua, sarebbe del cognato di Gianfranco Fini, Giancarlo Tulliani.

Nella denuncia, fatta da un privato, probabilmente simpatizzante di Fli, si contestano le modalita’ di acquisizione del carteggio dal governo di Santa Lucia dal quale emergerebbe che la proprieta’ dell’abitazione di Montecarlo, ereditata da An e poi ceduta per 300 mila euro nel 2008, è di proprietà  di Giancarlo Tulliani, fratello di Elisabetta, compagna del presidente della Camera Gianfranco Fini.

Gli accertamenti sono affidati al procuratore aggiunto Alberto Caperna. Tra domani e dopodomani il fascicolo sara’ inviato per competenza al tribunale dei ministri con le richieste della procura. Queste potranno essere di archiviazione o di svolgimento di accertamenti.

L’iscrizione di Frattini è avvenuta alla vigilia dell’udienza fissata per l’esame di opposizione alla richiesta di archiviazione delle posizioni di Fini e dell’ex tesoriere di An, Francesco Pontone, per l’ipotesi di truffa legata alla cessione dell’immobile di Boulevard Princesse Charlotte. Ad occuparsi della vicenda sara’ il presidente dei gip Carlo Figliolia.