Casa a Montecarlo, Frattini: “Normale il mio rispondere al Parlamento”

Pubblicato il 29 Gennaio 2011 17:05 | Ultimo aggiornamento: 29 Gennaio 2011 17:16

SESTOLA (MODENA) – ”Non si è mai visto un membro del Governo che rifiuta di rispondere al Parlamento se viene interrogato, io sono stato chiamato e ho risposto: la polemica politica a volte diventa barbarie”. Con queste parole il ministro degli Esteri Franco Frattini ha commentato gli attacchi rivoltigli da Futuro e Libertà per il suo intervento in Senato, due giorni fa, sulla vicenda della casa di Montecarlo, in risposta a una interrogazione urgente del Pdl.

Per quanto riguarda le eventuali dimissioni di Fini, il ministro ha detto che ”sono scelte che vanno lasciate all’interessato, certamente non si era mai visto nella storia del Parlamento un presidente della Camera che chiede le dimissioni del presidente del Consiglio e invoca che il Governo se ne vada via”.

”Anche in momenti difficili della storia italiana abbiamo avuto presidenti della Camera come Nilde Iotti, Napolitano e Ingrao e mai, anche nel momento più duro, si era visto un presidente della Camera invocare le dimissioni del Governo”. Frattini ha detto di condividere anche le preoccupazioni di Napolitano, espresse, secondo lui, ”sempre a ragion veduta: occorrerebbe mollare l’acceleratore su questi fattori di aggressione anche personale ha spiegato, che sono davvero destabilizzanti per il paese. Il Governo ha cercato di fare il primo passo annunciando un programma per i prossimi mesi, per completare le riforme e avanzare quelle in corso. ”Tutti dovrebbero cessare le ostilità più violente”.

[gmap]