facebook

Casa di Montecarlo, la Pivetti difende la Tulliani: “Vittima di una quotidiana azione di killeraggio”

Irene Pivetti

Fresca di nomina come assessore all’immagine nella nuova giunta del Comune di Reggio Calabria, l’ex presidente della Camera Irene Pivetti dice la sua sulla vicenda della casa di Montecarlo prendendo le parti di Elisabetta Tulliani. Secondo la Pivetti, infatti, Fini non deve dare spiegazioni sulla casa di Montecarlo, perche’ ”in certe situazioni è più strategico tacere”, ma ”il suo silenzio lascia nel tritacarne quella povera Tulliani, sottoposta a una quotidiana e tragica azione di killeraggio”.

A esprimere solidarietà per Elisabetta Tulliani, compagna di Gianfranco Fini, è Irene Pivetti, che si dice contraria alle dimissioni del presidente della Camera. Intervistata dal Corriere della Sera, la ex presidente della Camera racconta un incontro con il premier Berlusconi.

”Dovevo condurre ‘Liberi tutti’, un talk-show su Retequattro. Lui fu netto e mi disse: Voglio toni accesi, anche urla, ma non spariamo mai sulle persone. Poi adesso vedo le porcherie che stanno facendo alla Tulliani…”. Quanto a Fini, ”per me non deve dimettersi”, afferma Pivetti, neo-assessore comunale a Reggio Calabria.

”Non doveva farlo un mese fa, quando ruppe politicamente con Berlusconi, perché il presidente della Camera è espressione del Parlamento, non del governo. E non deve farlo adesso. La vita privata – prosegue – deve restare privata. Tanto più che nella storia della casa di Montecarlo non mi sembra sia girato denaro pubblico, al massimo denaro di un partito”.

To Top