Casini: “Sarà inevitabile un Governo di responsabilità nazionale”

Pubblicato il 9 Maggio 2010 15:19 | Ultimo aggiornamento: 9 Maggio 2010 15:43

«Prima o poi credo che sarà inevitabile un governo di salute pubblica o di responsabilità nazionale». Lo ha detto intervistato da Lucia Annunziata a In Mezz’ora il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini.

«Nessuna maggioranza pro tempore – è la spiegazione di Casini – farà mai» le riforme strutturali necessarie perché sennò «perderebbe i voti. Ma senza una fase di pacificazione politica per risolvere i problemi che sono sul tappeto rischiamo di cadere nel baratro».

Il leader dell’Udc si dichiara sbigottito dalla tesi che ieri Walter Veltroni ha espresso davanti agli stati generali del Pd a Cortona. “Con l’Udc si perde”, aveva detto Veltroni. Casini: «È una tesi abbastanza singolare: se l’avesse espressa Berlusconi non sarei meravigliato. Che la esprima Veltroni mi lascia sbigottito».

«Se il PD non vuole avere a che fare con noi, non posso che augurargli – dice Casini – una “buona opposizione” per i prossimi 30 anni» «Credevo che Veltroni avesse fatto il Pd per scaricare Rifondazione comunista, e poi sento dire certe cose… Questa – aggiunge – è la morte della politica».