Caso Berlusconi-D’Addario/ La escort rivela: “Tarantini mi offrì una poltrona al Parlamento Europeo”. La stampa estera si indigna

Pubblicato il 27 Luglio 2009 14:01 | Ultimo aggiornamento: 27 Luglio 2009 14:06
inchiesta-bari2

Patrizia D'Addario

Dopo le “euroveline” arrivano le “euroescort”. Nuove rivelazione rendono ancora più intricata la “spice story” Berlusconi-D’Addario e i giornali esteri continuano a titolare con indignazione. In un’intervista al giornale francese, il “Journal de dimanche”, la escort di Bari confessa: «Silvio Berlusconi mi ha offerto una poltrona al Parlamento Europeo».

Dopo aver fatto una “scuola di avviamento alla politica” in Via dell’Umiltà per veline e show girl, alla quale partecipò anche l’attuale europarlamentare Barbara Matera, il premier avrebbe quindi offerto una candidatura anche alla escort che già aveva visitato due volte Palazzo Grazioli.

Nell’intervista al settimanale francese, la D’Addario non dice di aver parlato direttamente di politica con Berlusconi ma afferma che Giampaolo Tarantini le chiese il curriculum spiegando che serviva per proporre la sua candidatura al Parlamento europeo.

La D’Addario dice anche di aver discusso assieme ad altre 20 ragazze e con Berlusconi di varie possibilità, come quella di entrare in politica, partecipare a programmi televisivi oppure far parte del Grande Fratello trasmesso da Canale 5 «di proprietà del premier».

Durissime le parole dei giornali stranieri, in particolare gli eruoscettici britannici. Sul Times, ad esempio, si legge «la prostituta al centro dello scandalo sessuale che coinvolge Silvio Berlusconi dice che il premier le ha offerto un seggio al Parlamento europeo».