Cecile Kyenge: “I migranti sono una risorsa. I fascisti sono pericolosi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 ottobre 2017 17:04 | Ultimo aggiornamento: 4 ottobre 2017 17:04
cecile-kyenge

Cecile Kyenge: “I migranti sono una risorsa. I fascisti sono pericolosi”

ROMA – “Migranti una risorsa, più pericolosi i fascisti che ci sono in Italia” dice, intervistata da La Zanzara, Cecile Kyenge.

Che poi aggiunge: “Se me lo chiedono, mi candido al Parlamento italiano. Se è un dovere pe il Paese lo faccio, anche se in Europa sto bene. Una persona di colore in Parlamento sarebbe un bel segnale, in questo momento”.

“Il wi-fi gratis per gli immigrati è un diritto umano”, ha detto ancora la Kyenge. “Non è uno scandalo – dice la Kyenge – lo dice anche l’Onu che è un diritto per tutti quello di comunicare e di parlare con i familiari. Loro ne hanno bisogno come tanti altri, è un diritto umano, è giusto per le persone che non hanno possibilità di pagare”. “Piuttosto che Salvini – dice ancora l’europarlamentare Pd – meglio un’Italia governata da Papa Francesco. Non c’è da scegliere, se devo farlo meglio il Pontefice”. Poi liquida il presidente americano Trump così: “Malato, idiota e razzista”. “Mi sento italiana come Salvini”, aggiunge la Kyenge. Che poi incorona il presidente della Camera Laura Boldrini: “E’ già una leader, non le manca niente. Potrebbe fare tranquillamente il presidente del Consiglio, anche il presidente della Repubblica”.  “I migranti – dice – sono una risorsa, sono più pericolosi i fascisti che ci sono in Italia. Che sono aumentati negli ultimi tempi. La legge Fiano è una legge giusta, bisogna punire chi fa propaganda. Se i negozi di Predappio fanno propaganda, se rientrano nella legge, anche questi vanno chiusi”. Lei vive con la scorta?: “Sì, ho due persone per la sicurezza da quattro anni. Li ringrazio. Ma non sono libera di fare quello che voglio, di fare quello che facevo prima, riduce tutta la libertà”.