Gian Marco Centinaio, quando M5s denunciava il “terrone di m***” a Grasso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 giugno 2018 12:28 | Ultimo aggiornamento: 1 giugno 2018 13:00
Gian Marco Centinaio ministro, quando M5s denunciava il "terrone di m***" a Grasso e la mail anti meridionali

Gian Marco Centinaio, quando M5s denunciava il “terrone di m***” a Grasso e la mail anti meridionali (foto Ansa)

ROMA – Gian Marco Centinaio, oggi ministro di Agricoltura e Turismo del governo grillin-leghista. Ieri, accusato dal M5s di Pavia (dove lui era vicesindaco) [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] per utilizzare una casella email che si chiamava Terronsgohome. Non solo, il gruppo M5s di Pavia accusava Centinaio di essere vicino ai gruppi naziskin, e di avere tra i suoi politici di riferimento l’austriaco Haider e l’americana Sarah Palin.

Che Centinaio avesse una propensione a usare il termine “terrone” si evince anche da alcuni video che girano di quando il senatore Centinaio durante la recente approvazione della legge sullo Ius Soli apostrofò così il presidente del Senato Grasso: “Terrone di merda”. E chi riprese questa scena in Aula? Un altro grillino, il senatore Maurizio Buccarella.

Riportiamo il post pubblicato in data 13 luglio 2009 sulla pagina del Movimento 5 Stelle Pavia in merito al cosiddetto Centinaiogate. Nel post è riportata l’interpellanza presentata dal gruppo consiliare dell’Idv, a seguito proprio della inchiesta di M5s:

Gli interrogativi legittimamente sollevati dalla Lista Civica a 5 Stelle per Pavia circa inquietanti notizie sul conto del Vicesindaco, Dott. Gianmarco Centinaio, sono rimasti – allo stato – privi di risposta.

In particolare, sono emersi i seguenti fatti:

– il vicesindaco aveva una casella postale a suo nome con account “terronsgohome”;

– tra i politici dei quali si dichiara fan in un social forum, si possono trovare Sara Palin e Jorg Haider;

– un comunicato del 16/06/2009 di Paviatricolore, sito della federazione pavese di Forza Nuova, recita: “Noi confidiamo nella Lega, che riteniamo un buon movimento politico e siamo contenti dell’affermazione dell’AMICO Gianmarco Centinaio”;

– il Vicesindaco si è schierato più volte a finaco dei “giovani pavesi” naziskin resisi responsabili di aggressioni ai danni di esercizi commerciali di immigrati e ai danni del centro sociale Il Barattolo;

– i giovani frequentatori del Barattolo sono stati definiti “zecche” e “cacche”;

Tali elementi, se confermati, costituiscono gravi e rilevanti circostanze di grande peso politico sulle quali la cittadinanza tutta ha diritto di essere informata.

Tali elementi, se confermati, pregiudicano la capacità del Vicesindaco di adempiere serenamente i propri compiti politico-istituzionali affidatigli.

E’ necessario pertanto che in questa sede finalmente si diano risposte compiute agli interrogativi sollevati dai comportamenti sopra descritti.

L’esponente consigliere

CHIEDE

che il Sindaco, se possibile delegando il Vicesindaco, risponda alle seguenti domande:

IL DOTT. GIANMARCO CENTINAIO CONFERMA O SMENTISCE LE DICHIARAZIONI PUBBLICHE CON LE QUALI HA GIUSTIFICATO L’AGGRESSIONE DI STAMPO NEOFASCISTA AVVENUTA NELL’OTTOBRE 2008 CONTRO ALCUNI CONCITTADINI, DICHIARAZIONI IN CUI, TESTUALMENTE, LE VITTIME DELL’AGGRESSIONE VENGONO DEFINITE “ZECCHE” E “CACCHE”?
DI CHE NATURA SONO I RAPPORTI DEL DOTT. GIANMARCO CENTINAIO CON LE FORMAZIONI POLITICHE NEO-NAZISTE O DI ESTREMA DESTRA ALLE CUI MANIFESTAZIONI HA RITENUTO DI PRESENZIARE?
IL DOTT. GIANMARCO CENTINAIO CONFERMA OPPURE SMENTISCE L’AMICIZIA POLITICA CHE LO LEGHEREBBE A FORZA NUOVA, SECONDO IL COMUNICATO DELLA FEDERAZIONE PAVESE?

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other