Il sindaco leghista che firma la carta d’identità con l’inchiostro verde

Pubblicato il 22 Settembre 2011 11:09 | Ultimo aggiornamento: 22 Settembre 2011 11:09

CERIANO LAGHETTO (MONZA) – Una firma con l’inchiostro verde sulla carta d’identità tanto per far ricordare di essere un leghista doc. Dante Cattaneo, 28 anni, sindaco di Ceriano Laghetto, paesino di 6 mila persone in provincia di Monza, ci tiene al suo essere leghista e padano, ragion per cui ha deciso di firmare il documento con l’inchiostro verde, colore simbolo del partito di Umberto Bossi.

“E’ solo un caso, uso la prima penna che capita”, ha minimizzato il sindaco. Ma la prassi della pubblica amministrazione, chiara in materia, vuole che i documenti officiali vengano firmati in nero o in blu.