Cesare Lanza: Auguri a Corrado Passera. Ma stia vicino alla gente

di Cesare Lanza
Pubblicato il 17 gennaio 2014 17:32 | Ultimo aggiornamento: 17 gennaio 2014 17:33
Cesare Lanza: Auguri a Corrado Passera. Ma stia vicino alla gente

Corrado Passera (foto Lapresse)

ROMA – Tanti auguri. Passera è un personaggio che mi piace, in fondo piace anche l’insistenza/coerenza, con cui insiste in politica, dopo che – senza particolari colpe sue – l’avventura al seguito di Monti non è andata bene. Gli darei un consiglio, probabilmente molesto come tutti i consigli non richiesti.

Stia il più possibile vicino alla gente, non se ne allontani mai, non ceda alla tentazione di chiudersi in un bunker elitario, presumendo che i problemi possano essere risolti a tavolino, senza coinvolgere l’opinione pubblica, appassionarla. Trovi un comunicatore di grande qualità. Dia qualche buon esempio, per far capire a tutti i cittadini in buona fede e privi di pregiudizi (e si senta di essere uno di loro) che il tempo dei privilegi è finito, che il merito deve prevalere.

Insomma, faccia il contrario di quanto hanno fatto e continuano a fare i vecchi e nuovi partiti, i vecchi e nuovi capibastone, i troppi professori, i professionisti e i mestieranti della politica e purtroppo anche molti giovani (vedi il caso De Girolamo…) – insomma il Palazzo&Palude della Casta sempre più lontana dal comune sentire. La Casta che ha lasciato, certo non a caso, uno spazio immenso per Grillo e anche per Renzi.

Vi sembrano parole retoriche? Mi dispiacerebbe. Non vedo altro iter per chi, oggi, abbia l’ambizione di distinguersi, e affermarsi, con un ruolo politico.