Chi è Enrico Grillo? Nipote di Beppe, avvocato, collezionista d’armi…

Pubblicato il 14 Marzo 2013 9:20 | Ultimo aggiornamento: 14 Marzo 2013 9:20
Chi è Enrico Grillo? Nipote di Beppe, avvocato, uomo di fiducia, vice M5S

Beppe Grillo (Ansa)

ROMA – Chi è Enrico Grillo, nipote di Beppe Grillo? Figlio di Andrea, ovvero il fratello di Beppe, negli ultimi giorni è sulla bocca di tutti dopo la scoperta della sua carica di vicepresidente del Movimento 5 Stelle. Enrico Grillo non è il classico attivista, né una toga di lusso, ma una persona di fiducia di Beppe.

La sua carriera legale è cominciata con il rappresentare legali famosi che non potevano essere presenti in aula. Nel gennaio del 2002 fu Enrico a fare le veci di Carlo Taormina, impossibilitato ad essere in aula, nella sentenza di appello contro Stefano Diamante, in quegli anni diventato celebre in quanto accusato di avere ucciso la madre per non farle scoprire una laurea mai conseguita. Assolto in primo grado, Diamante scelse Taormina per il proseguimento del processo. Fu condannato a trent’anni.

Da lì in poi Enrico Grillo si mise in proprio aprendo uno studio nel centro di Genova, dove tiene in bella vista anche una collezione di armi antiche, una delle sue passioni che non sembrano collimare con quelle dello zio Beppe, come le grisaglie, le auto veloci e i gessati che indossa. Piccolezze. Nel 2005, ricorda il Corriere della Sera, è lui a costruire la struttura legale della campagna di Parlamento pulito, nel 2007 si occupa della stesura dei quesiti referendaria che verranno lanciati al V day. Diventa poi nei fatti il legale di M5S e dei suoi militanti. Un uomo di fiducia da cui Beppe Grillo non si vuole separare. Per ricoprire la carica di numero due in un movimento che di fatto non la prevede, a Beppe Grillo può anche bastare.