Il valdostano Rollandin è il governatore più amato. Lo seguono Zaia e Rossi

Pubblicato il 30 Marzo 2011 8:19 | Ultimo aggiornamento: 30 Marzo 2011 8:26

ROMA – E’ Augusto Rollandin il presidente della Regione più amato d’Italia, almeno per quanto riguarda il periodo novembre-dicembre 2010. A issarlo sul gradino piu’ alto del podio e’ stato il 69,3% dei valdostani, che hanno in questo modo premiato un vero e proprio outsider, secondo lo studio ‘Monitor Regione’ di Fullresearch, arrivato alla settima edizione. Per quanto riguarda le Province, la palma di presidente piu’ amato è andata a Alessandro Ciriani, in carica a Pordenone. Novita’ invece per quanto concerne il gradimento dei servizi, che se l’aggiudica la Provincia di Verbano-Cusio-Ossola.

La graduatoria delle Regioni assegna ancora una volta la seconda piazza al presidente del Veneto Luca Zaia (secondo anche 6 mesi fa), con 59,4% (+1,4 rispetto alla rilevazione di settembre-ottobre 2010). Terzo, con il 56,7% (+1,2%), il presidente della Toscana Enrico Rossi. La classifica di Fullresearch vede in quarta posizione il governatore della Lombardia Roberto Formigoni (56,5%, -1%), seguito da Vasco Errani (Emilia Romagna), scivolato dalla vetta della classifica rispetto alla precedente rilevazione, e Giuseppe Scopelliti (Calabria) con il 56%; Nichi Vendola e Raffaele Lombardo con il 55,5% occupano la settima posizione e Catiuscia Marini (Umbria) con il 55,1% il nono posto. Il meno apprezzato di tutti risulta essere invece il presidente della Regione Molise Michele Iorio, con il 45,3% (-2,7%).

Come accennato, la classifica dei Presidenti di Provincia ha premiato anche nel secondo semestre nel 2010 Alessandro Ciriani (Pordenone) con un 64,1% di gradimento; il tutto nonostante una perdita di consenso del 2,7% rispetto al semestre precedente. Lo tallona Domenico Zinzi (Caserta) con il 63,6%, mentre al terzo posto, perdendo quindi una posizione, figura Vincenzo Bernazzoli (Parma, 62,4%). Nella speciale classifica dei “Super Presidenti” di Provincia sono in tutto 56 coloro che superano la soglia del 55% di gradimento, di cui 8 donne, guidate da Wanda Ferro (Catanzaro), quarta in classifica con il 62,4%; tra questi 34 sono di centrodestra e 25 di centrosinistra, 30 del nord, 13 del Centro e 16 del Sud.

Al primo posto nel gradimento dei servizi svetta, e questa e’ una novita’, la provincia di Verbano-Cusio-Ossola che passa dal quinto al primo posto con il 55,7%; al secondo posto Parma con il 55,1% e al terzo Biella con il 54,9%. Anche per le province come per i comuni le prime 20 posizioni per qualita’ dei servizi spettano al Nord, ad eccezione di Siena.

I dati rappresentano, informano gli autori dello studio, la classifica delle prime 20 province, stilata sulla base di un indice medio ponderato relativamente al gradimento di 15 servizi: ambiente, rifiuti, agricoltura, caccia e pesca, centri per l’impiego, formazione, servizi alle imprese, cultura, turismo, viabilita’, edilizia, urbanistica, protezione civile e sicurezza.