Claudia Federica Petrella candidata M5s. E (forse) fiamma di Di Maio

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 gennaio 2018 14:17 | Ultimo aggiornamento: 29 gennaio 2018 14:33
L'attrice napoletana Claudia Federica Petrella è candidata del M5s "a sua insaputa"

Claudia Federica Petrella (Foto Facebook)

ROMA – Dimenticata Silvia Virgulti, forse non è nemmeno Giovanna Melodia la nuova fidanzata di Luigi Di Maio, ma la candidata Claudia Federica Petrella, attrice di teatro e cinema nota anche per aver denunciato a Le Iene le molestie da parte di un innominato regista.

Petrella, che ha studiato “onestà & conoscenza presso il MoVimento 5 Stelle”, secondo quanto scrive Dagospia sarebbe “la nuova fiancée di Luigi Di Maio”. In realtà lei stessa su Facebook ci scherza su. Ma le voci si rincorrono.

Quel che al momento è certo è che Petrella è uno dei candidati del Movimento 5 stelle che non sapevano di esserlo, come ricorda Dagospia: 

attrice di teatro e cinema che ha studiato “onestà & conoscenza presso il MoVimento 5 Stelle” che qualche giorno fa aveva pubblicato un video su Facebook nel quale prima ha sostenuto di essere stata “candidata a sua insaputa” e poi, intorno al minuto 5,20, ha confermato invece di aver dato “disponibilità” a una sua candidatura con i grillini. “Sono candidata a mia insaputa e non ho mai pensato di farlo, anche se sono un’amica del Movimento”.

Nella squadra dei candidati del Movimento 5 stelle ci sono molti outsider: sportivi, accademici, imprenditori. Nel collegio Piemonte 1 corre l’olimpionico Domenico Fioravanti, due volte medaglia d’oro nel nuoto ai Giochi di Sidney. Ma Fioravanti non è il solo sportivo: nel collegio Sardegna 1 a giocarsi il collegio sarà il velista Andrea Mura, primo italiano a vincere la leggendaria regata in solitario Route du Rhum. A Roma – con probabile sfida al premier Paolo Gentiloni – corre invece un professore: è l’economista Lorenzo Fioramonti, docente all’università di Pretoria, in Sudafrica e teorico del “No Pil” e emblema del cervello in fuga.

Di tutt’altro tenore la candidatura di Salvatore Caiata a Potenza: ristoratore e presidente della locale squadra di calcio, Caiata è un profilo “vecchio stampo”, con il quale il M5S vuole andare ben oltre il voto d’opinione. Nel collegio di Matera tocca invece al presidente dell’Ordine degli ingegneri Gianluca Rospi. E per il Senato, in Basilicata, ecco un altro imprenditore, questa volta agricolo: Gianluca Rospi.

A Bologna tocca al comico Paolo Maria Veronica mentre a Varese, da giorni, è stata annunciata la candidatura del giornalista Gianluigi Paragone. Un altro giornalista, l’ex direttore di Skytg24 Emilio Carelli, correrà a Roma mentre a Livorno il M5S schiera uno dei suoi nomi di punta: il comandante anti-Schettino Gregorio De Falco.