Clio Napolitano: “Al Quirinale buttano le cicche per terra. Io reagisco”

Pubblicato il 14 maggio 2010 18:15 | Ultimo aggiornamento: 14 maggio 2010 19:29

Clio e Giorgio Napolitano

Come è organizzata la raccolta differenziata dei rifiuti al Quirinale? Uno studente coglie in fallo il presidente della Repubblica Napolitano, che non avendo la risposta ha promesso che si sarebbe informato ed eventualmente avrebbe fatto rispettare la regola.

In suo soccorso del capo dello Stato è andata la signora Clio: «Credo che facciano la raccolta differenziata solo per i vetri e per la carta. Invece su altri campi alcuni si comportano male, e io reagisco. Se vedo qualcuno che butta una cicca per terra, gli dico “guardi le è caduto qualcosa”. “Ma è una sigaretta che ho finito di fumare”. E io incalzo: “Perché a casa sua le cicche le butta per terra?”».

«Come vedete non ci facciamo propaganda», ha commentato il presidente Napolitano. Lo scambio di battute in pubblico è stato salutato da un applauso, nel capannone della Tenuta presidenziale di Castelporziano dove si è svolta Festa di Primavera alla presenza di numerose scolaresche che hanno rivolto domande sull’ambiente al Capo dello Stato.