Commissione per le riforme costituzionali: chi sono i 35 “saggi”

Pubblicato il 4 Giugno 2013 22:20 | Ultimo aggiornamento: 4 Giugno 2013 22:20

Commissione per le riforme costituzionali: chi sono i 35 "saggi"ROMA – Riforme costituzionali, nella serata di martedì 4 giugno il presidente del Consiglio Enrico Letta ha firmato la nomina di 35 esperti di diritto che aiuteranno il governo nella modifiche alla Carta costituzionale. Tra loro ci sono anche dieci donne.

Ecco i loro nomi:

Michele Ainis – Università Roma 3

Augusto Barbera – Università di Bologna

Beniamino Caravita di Toritto – Università la Sapienza Roma

Lorenza Carlassare – Università di Padova

Elisabetta Catelani – Università di Pisa

Stefano Ceccanti – Università Roma 3

Ginevra Cerrina Feroni – Università di Firenze

Enzo Cheli – Presidente Emerito Corte Costituzionale

Mario Chiti – Università di Firenze

Pietro Ciarlo – Università di Cagliari

Francesco Clementi – Università di Perugia

Francesco D’Onofrio – Università La Sapienza Roma

Giuseppe de Vergottini – Università di Bologna

Giuseppe Di Federico – Università di Bologna

Mario Dogliani – Università di Torino

Giandomenico Falcon – Università di Trento

Franco Frattini – Presidente Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale

Maria Cristina Grisolia – Università di Firenze

Massimo Luciani – Università La Sapienza Roma

Stefano Mannoni – Università di Firenze

Cesare Mirabelli – Presidente Emerito Corte Costituzionale

Anna Moscarini – Università della Tuscia

Ida Nicotra – Università di Catania

Marco Olivetti – Università di Foggia

Valerio Onida – Presidente Emerito Corte Costituzionale

Angelo Panebianco – Università di Bologna

Giovanni Pitruzzella – Università di Palermo

Anna Maria Poggi – Università di Torino

Carmela Salazar -Università di Reggio Calabria

Guido Tabellini – Università Bocconi di Milano

Nadia Urbinati – Columbia University

Luciano Vandelli – Università di Bologna

Luciano Violante – Università di Camerino

Lorenza Violini – Università di Milano

Nicolò Zanon – Università di Milano.