Comunali in Sicilia: ballottaggio a Palermo, Agrigento e Trapani

Pubblicato il 16 Maggio 2012 12:28 | Ultimo aggiornamento: 16 Maggio 2012 12:30

PALERMO – Sono 18 in Sicilia i grossi Comuni dove gli elettori sono chiamati nuovamente alle urne domenica e lunedi' prossimi per il turno di ballottaggio per l'elezione del sindaco. Solo quattro candidati sono diventati sindaci al primo turno. Si vota in tutti e tre i capoluoghi Palermo, Agrigento e Trapani.

Nel capoluogo siciliano andranno al ballottaggio Leoluca Orlando (Idv-la sinistra e gli ecologisti di Palermo) col 47,42% di preferenze e Fabrizio Ferrandelli (Pd e liste di centrosinistra) col 17,34. Nessuna novita' negli apparentamenti delle liste che rimangono gli stessi del primo turno.

Ad Agrigento si confrontano l'uscente Marco Zambuto (Udc) 39,71 dei voti e Salvatore Pennica (Pdl, Grande sud, cantiere popolare) 22,18%. A Trapani ballottaggio tra Giusepe Maurici (Mpa, Grande Sud, Fli e civiche) 37,93% prefrenze e Vito Damiano (Pdl), 27,42% preferenze.

Gli altri ballottaggi si terranno a San Cataldo (Caltanissetta), Aci Catena (Catania), Niscemi (Caltanissetta), Castelvetrano (Trapani), Alcamo (Trapani), Paterno' (Catania), Barcellona Pozzo di Gotto (Messina), Floridia (Siracusa) Scicli (Ragusa), Pozzallo, (Ragusa), Avola (Sirracusa), Tremestieri etneo (Catania), Marsala (Trapani), Caltagirone (Catania), Palagonia (Catania). I sindaci eletti al primo turno sono stati: Antonino Di Guardo (Centrosinistra) a Misterbianco (Catania), Giacomo Tranchida (Pd) a Erice (Trapani), Fabrizio Di Paola (Pdl,Udc, Grande Sud) a Sciacca (Agrigento) e Francesco Cerrito (civiche) a Villabate (Palermo).