Comunali Monza: debacle Lega, centrosinistra sfiderà Pdl

Pubblicato il 7 Maggio 2012 22:14 | Ultimo aggiornamento: 8 Maggio 2012 7:16

MONZA, 07 MAG – La Lega ammaina la bandiera dal Comune di Monza: il sindaco uscente, Marco Mariani, del Carroccio, va verso l'esclusione dal ballottaggio. La corsa solitaria, appoggiata solo da una civica, e' stata pagata cara, raccogliendo solo l'11% dei voti (74 seggi scrutinati su 110). Al secondo turno, sara' sfida tra i candidati del centrosinistra Roberto Scanagatti (38%) e del Pdl Andrea Mandelli (20%). Ma il dato che piu' risalta e' quello dell'affluenza, crollata di 13 punti: dal 73,57% del 2007 al 59,82%. L'uscita dai giochi della Lega e' ancor piu' sorprendente se si guardano ai dati delle passate amministrative, dove Mariani, alla guida del centrodestra quella volta unito, vinse al primo turno con un rotondo 53%.

Ora e' invece al terzo posto, tallonato dal 'grillino' Nicola Fuggetta che viaggia intorno 9,60%. ''E' un risultato che va oltre ogni piu' rosea aspettativa – commenta a caldo Scanagatti -, straordinario. Un divario netto con gli altri candidati e una sconfitta della Lega che e' la sconfitta di un'intera amministrazione comunale uscente''. Soddisfatto si dice anche Mandelli, appoggiato anche dalla Destra, che definisce ''importante'' il suo risultato concedendo 'l'onore delle armi' a Mariani che ''merita rispetto''. Ora ''sono fiducioso per il secondo turno'', dove punta ''al voto dei moderati per non consegnare la nostra citta' al centrosinistra'', anche se per un eventuale apparentamento con la Lega ''e' presto ora, ma mi piacerebbe''.