Comunali Palermo, Bianco: “Ferrandelli e il Pd abbassino i toni”

Pubblicato il 9 Maggio 2012 18:28 | Ultimo aggiornamento: 9 Maggio 2012 18:35

CATANIA, 9 MAG – ”Faccio un appello a Ferrandelli e al Pd di Palermo: abbassare i toni e far passare serenamente questi giorni che ci separano dal ballottaggio, senza inutili polemiche”. Lo afferma il senatore del Partito democratico, Enzo Bianco, sulle Comunali nel capoluogo siciliano.

”A Palermo abbiamo assistito ad un pasticcio e a un evento straordinario – sostiene l’esponente del Pd – il pasticcio e’ quello delle primarie e di chi ha fatto diventare la scelta del candidato del Pd un modo per legittimare il disastroso appoggio del Pd al governo Lombardo. L’evento straordinario e’ il successo di Leoluca Orlando, un successo figlio di una posizione limpida e coerente sulle questioni regionali e delle comprovate capacita’ amministrative del sindaco della primavera di Palermo. Tutte qualita’ largamente apprezzate dai palermitani, anche dagli elettori del Pd”.

”Orlando ha preso 101mila voti con il 48% – ricorda Enzo Bianco – Ferrandelli 37mila voti con il 17%. I numeri parlano chiarissimo, credo che mai si sia svolto in Italia un ballottaggio con questo differenziale. Non voglio immaginare quale sara’ la differenza tra i due fra 10 giorni. Comprendo che Ferrandelli stia facendo campagna elettorale, ma sparare contro Orlando, come stanno facendo lui e sopratutto alcuni dirigenti Pd, e’ inutile. Con Orlando il Pd, subito dopo il ballottaggio, dovra’ confrontarsi”.

”Mi pare un suicidio politico distruggere in campagna elettorale ogni rapporto futuro con chi ha dimostrato di avere un radicamento cosi’ grande in citta’ – conclude il senatore del Pd – e’ impensabile immaginare che il Pd nei prossimi anni stia all’opposizione di Orlando”.