facebook

Concerto di Aznavour a Milano, Duomo blindato per la presenza di Berlusconi

Silvio Berlusconi

Il duetto, anche se con Silvio Berlusconi non si può mai sapere, non ci sarà. Il presidente del Consiglio, nella serata di lunedì 19 luglio, sarà sì a piazza Duomo a Milano, ma solo come semplice ascoltatore del concerto di Charles Aznavour.

Intanto, visto anche il precedente, il souvenir scagliato da Massimo Tartaglia contro il presidente del Consiglio proprio in piazza Duomo, si annunciano misure di sicurezza straordinarie: Berlusconi accederà in cima al monumento con un ascensore riservato. Quanto alle attese, a fremere più di tutti sono i membri della “Veneranda Fabbrica”, l’ente che si occupa di restauro e manutenzione dell’edificio simbolo di Milano. La speranza è che il governo decida di contribuire in modo sostanziale ai lavori, ripristinando un contributo di 5 milioni di euro che era stato bloccato nel 2008.

La provincia di Milano per il restauro ha messo sul piatto 480.000 euro e l’incasso della serata: 400 biglietti venduti al prezzo non proprio popolare di 2000 euro cadauno. Un centinaio i biglietti ancora da assegnare mentre tutti gli altri posti sono stati assegnati rigorosamente su invito.

Il premier in serata riceverà anche il premio «Grande Milano» istituito ad hoc dalla Provincia e consistente in due sculture. Il riconoscimento a Berlusconi, non esente da polemiche,  premia lo «statista di rara capacità che conduce con responsabilità e lucida consapevolezza il Paese verso un futuro di donne e di uomini liberi che compongono una società solidale fondata sull’amore, la tolleranza e il rispetto per la vita».

Berlusconi, in ogni caso, non sarà l’unico ospite di prestigio della serata. Ad ascoltare Aznavour ci saranno anche il sindaco di Milano Letizia Moratti, il presidente della Regione, Roberto Formigoni, prefetto e questore, ministri, politici (del centrodestra) e industriali. E poi i religiosi: dal vicario episcopale, monsignor Erminio De Scalzi a monsignor Luigi Manganini, arciprete del Duomo.

To Top