Conte diserta Davos: tira aria pesante a Roma

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Gennaio 2020 9:25 | Ultimo aggiornamento: 23 Gennaio 2020 9:25
Conte diserta Davos: tira aria pesante a Roma

Conte diserta Davos: tira aria pesante a Roma (Ansa)

ROMA – Giuseppe Conte doveva andare a Davos. Il premier avrebbe dovuto parlare oggi pomeriggio al Forum economico mondiale in Svizzera. Un incontro importante al quale partecipano tutti. Trump, Merkel… Ma Conte no, non ci andrà. Ha deciso di restare a Roma, ufficialmente per occuparsi di affari interni e di questioni diciamo più “nostrane”.

E quali sono queste questioni? L’elenco è lunghissimo. Basti pensare ad Autostrade (un nodo ancora da sciogliere), all’Ilva (la scadenza di febbraio è vicina), alla prescrizione. Poi anche al terremoto politico che potrebbe scatenarsi dopo il passo indietro di Di Maio e il voto in Emilia Romagna. Insomma, tutte cose che si accumulano ogni giorno. Nonostante abbiano detto che non ci siano problemi per il Governo, a Roma tira un’aria pesantissima.

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte quindi, diversamente da quanto programmato, non parteciperà oggi al Forum economico mondiale in Svizzera. Non lo fa sapere Conte o chi per lui, ma lo si apprende proprio dall’organizzazione del World Economic Forum. Conte era atteso nel primo pomeriggio. Alle 16 avrebbe pronunciato il suo “special address” alla comunità di investitori e leader politici a Davos, come farà la cancelliera Angela Merkel. In ambienti di governo si conferma appunto che il presidente non sarà a Davos per altri urgenti impegni di governo che lo trattengono a Roma. (Fonte Ansa).