Coronavirus, 46 milioni di euro per sostenere gli affitti. Incentivi a chi li abbassa per bar e ristoranti

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 2 Aprile 2020 22:16 | Ultimo aggiornamento: 2 Aprile 2020 22:16
de micheli ansa affitti

Coronavirus, 46 milioni di euro per sostenere gli affitti. Incentivi a chi li abbassa per bar e ristoranti. Nella foto Ansa la ministra De Micheli (Ansa)

ROMA – Il ministro delle Infrastrutture e Trasporti Paola de Micheli ha firmatoil decreto con il quale vengono assegnate alle Regioni, risorse economiche pari a 46 milioni di euro da trasferire ai Comuni e a quegli inquilini che non potendo far fonte al pagamento dei canoni di locazione, hanno subito sfratti esecutivi per morosità incolpevole.

Si tratta di una misura eccezionale per tamponare le ricadute negative, economiche e sociali, dell’emergenza sanitaria e assicurare un sostegno necessario ai cittadini per l’accesso alla casa in locazione. I contributi potranno essere erogati sia direttamente, con versamenti individuali, sia con il tramite delle Agenzie per l’affitto. 

Un provvedimento necessario per limitare l’aumento di morosità dovute al fermo lavorativo e un contributo prezioso per i cittadini, che siano inquilini o proprietari di case che hanno dovuto rinunciare a un importante fonte di guadagno.

E così, dopo il blocco già attuato in queste settimane del distacco di luce, acqua o gas per morosità, arriva un nuovo aiuto concreto. Sempre sul fronte degli affitti stavolta di bar, ristoranti e negozi, l’esecutivo sta anche pensando al “modello Francia” come ha spiegato il viceministro Laura Castelli, cioè a incentivi ai proprietari di immobili che abbasseranno gli affitti, per dare ossigeno a chi è costretto a tenere chiuse le saracinesche.

Fonte: Ansa, Agi