Coronavirus, elezioni amministrative rinviate. Si torna al voto tra settembre e dicembre

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 Aprile 2020 15:07 | Ultimo aggiornamento: 20 Aprile 2020 15:07
Coronavirus, elezioni amministrative rinviate. Si torna al voto tra settembre e dicembre

Coronavirus, elezioni amministrative rinviate. Si torna al voto tra settembre e dicembre

ROMA – Elezioni amministrative rinviate per l’emergenza coronavirus. Lo ha stabilito il Consiglio dei ministri che ha approvato un decreto per definire le nuove date entro le quali ciascuna Regione chiamata al voto potrà indire nuove elezioni. Secondo fonti di governo la finestra elettorale dovrebbe andare dalla metà del mese di settembre a dicembre. 

Sono sette le Regioni chiamate alle urne e che, causa del Covid19, dovranno dunque rinviare l’appuntamento: si tratta di Veneto, Liguria, Campania, Toscana, Marche, Puglia e Valle D’Aosta. Ci sono inoltre oltre mille Comuni interessati al rinvio. Per questi ultimi potrebbe profilarsi l’ipotesi di un election day.

Nello specifico per le Regioni si punta al voto tra settembre a fine ottobre. Mentre per i Comuni resta fermo quanto scritto nella bozza circolata venerdì scorso: le amministrative si terranno tra il 15 settembre e il 15 dicembre. Sulle regionali, invece il testo sarebbe stato modificato in Cdm.

Fonti di governo spiegano all’Adnkronos che la data delle elezioni regionali può essere fissata nelle 4 domeniche prima della scadenza -la durata degli organi regionali è stata posticipata al 31 agosto- fino a 66 giorni dopo, ossia tra il nove agosto e il 1 novembre. (Fonti: Ansa, Adnkronos).