Coronavirus, l’idea della Boschi: “Ospedali al collasso? Attrezziamo navi da crociera”

di redazione Blitz
Pubblicato il 12 Marzo 2020 12:37 | Ultimo aggiornamento: 12 Marzo 2020 12:37
Coronavirus, l'idea della Boschi: "Ospedali al collasso? Attrezziamo navi da crociera"

Coronavirus, l’idea della Boschi (nella foto Ansa): “Ospedali al collasso? Usiamo navi da crociera”

ROMA – Gli ospedali sono al collasso per l’emergenza coronavirus? Attrezziamo posti letto sulle navi da crociera. E’ la bizzarra idea lanciata da Maria Elena Boschi.

Su Twitter l’ex ministra scrive testualmente: “Una piccola proposta. Servono posti letto. Attrezziamo allora due navi da crociera di lusso, che hanno cabine con bagno e tutti i comfort: è una soluzione migliore di ospedali da campo o vecchie caserme. Possono essere allestite subito”. 

Peccato che, al di la del comfort delle cabine, la cosa non si possa fare per tutta una serie di motivi di sicurezza oltre che pratici. A mancare, fa notare qualcuno, sono i posti di terapia intensiva e sub-intensiva, che richiedono uno speciale isolamento e attrezzature e sistemi di ventilazione che sarebbero difficili da attrezzare su una nave da crociera. 

La cosa che manca, suggeriscono giustamente nei commenti, “non è lo spazio per mettere qualche migliaio di letti: sono le attrezzature e soprattutto il personale sanitario in grado di gestire i pazienti in terapia intensiva e sub-intensiva”.

C’è poi chi adduce perplessità di ordine igienico-sanitario: “Le navi sono state un incubatore e un diffusore ideale per il virus. I sistemi di areazione veicolano il virus, i corridoi e le cabine sono stretti. Non è il caso! Andrebbero fatti lavori aggiuntivi che richiedono più tempo”.

Fonte: Twitter