Coronavirus Lombardia, obbligo mascherine per altri 15 giorni. Anche all’aperto

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 Giugno 2020 12:43 | Ultimo aggiornamento: 29 Giugno 2020 12:48
Coronavirus Lombardia, obbligo mascherine altri 15 giorni. Anche all'aperto

Coronavirus Lombardia, obbligo mascherine per altri 15 giorni. Anche all’aperto (Nella foto Ansa il governatore Attilio Fontana alle prese con la sua prima mascherina)

Obbligo di mascherine in Lombardia ancora per 15 giorni. Lo ha annunciato il presidente della Regione Attilio Fontana. L’obbligo, stando all’ultima ordinanza del 5 aprile scorso, scadeva il 30 giugno. 

Il governatore ha risposto alle domande dei giornalisti a margine dell’evento Salute Direzione Nord – I discorsi del coraggio, che si tiene alla Fondazione Stelline di Milano.

Sull’obbligo di indossare dispositivi di protezione per naso e bocca, anche fatti in casa o foulard, Fontana spiega: “Credo che continueremo ancora per 15 giorni”, ha detto annunciando la volontà di rinnovare l’ordinanza fino a metà luglio.  

“Abbiamo parlato a lungo con tanti esperti – ha precisato – e riteniamo che per una questione di precauzione sia giusto proseguire in questa direzione, visto che i numeri stanno andando bene”. (Fonte: Agi).

Coronavirus Lombardia, ancora 10 mila persone positive

La Lombardia è stata la regione più martoriata dal coronavirus con il triste primato di 16.639 morti ufficiali, 93.761 casi totali dall’inizio della pandemia.

Attualmente, secondo i dati del 28 giugno, ci sono ancora 10.947 persone positive al virus in regione: di queste la maggior parte (oltre diecimila) si trova in isolamento domiciliare, con sintomi molto lievi o senza alcun sintomo.

Mentre 323 persone sono ricoverate negli ospedali e 43 si trovano tuttora in un letto di terapia intensiva.

Coronavirus, mascherina non obbligatoria per bambini e sportivi

Non si conoscono ancora i dettagli del nuovo provvedimento, ma è presumibile che la mascherina, obbligatoria anche all’aperto, non sia richiesta per i bimbi fino ai 6 anni di età e per coloro che praticano un’intensa attività sportiva, per il tempo della stessa attività.

Coronavirus, la mascherina serve: l’esperimento

Richard Davis, Direttore del laboratorio di microbiologia clinica al Providence Sacred Heart Medical Center in Spokane nello Stato di Washington, ha realizzato un esperimento, divenuto virale, per dimostrare l’efficacia di una mascherina.

Davis ha starnutito, cantato, parlato e tossito verso una piastra di coltura di agar con e senza mascherina. Dimostrando che il dispositivo di protezione è utile a bloccare le goccioline respiratorie provenienti da bocca e gola.

“Le colonie di batteri mostrano dove sono atterrate le goccioline – ha spiegato – Una mascherina le blocca praticamente tutte”.