Coronavirus, ministro Speranza: “Misure di contenimento estese fino a Pasqua”

di redazione Blitz
Pubblicato il 30 Marzo 2020 22:31 | Ultimo aggiornamento: 30 Marzo 2020 22:31
ministro salute speranza

Coronavirus, ministro Speranza: “Misure di contenimento estese fino a Pasqua” (foto Ansa)

ROMA – “Nella riunione del Comitato tecnico scientifico svoltasi stamattina è emersa la valutazione di prorogare tutte le misure di contenimento almeno fino a Pasqua. Il governo si muoverà in questa direzione”. A dirlo è il ministro della Salute Roberto Speranza nella serata di lunedì 30 marzo.

La sua dichiarazione segue quella di Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di Sanità. Locatelli, nel consueto bollettino sul coronavirus che si tiene ogni giorno alla Protezione Civile siede accanto al commissario dell’emergenza Angelo Borrelli e spiega che le misure di contenimento cominciano a dare i primi risultati concreti e per questo motivo “non dobbiamo assolutamente cambiare strategia” rinviando a più in là le aperture graduali delle attività produttive.

Il tutto nella giornata in cui l’Italia supera i 100mila contagiati dal coronavirus e conta altri 812 morti. Ma il numero dei nuovi positivi è di 1648, molti meno rispetto ai 3815 di ieri. Poi ci sono tre regioni che hanno avuto un numero di contagi minore rispetto a domenica e in tutto il Paese si è registrato un numero record di guariti: +1590 rispetto a ieri.  

Per Locatelli la riapertura è “una decisione che spetta alla politica e al Consiglio dei ministri, ma se mi chiede una personale opinione, è ancora tempo di mantenere misure stringenti”. 

La direzione in cui sta andando il Paese, per Locatelli è quella giusta. Quindi “non dobbiamo minimamente cambiare strategia”. E in ogni caso il ritorno alla normalità dsaràà un processo “graduale”. L’obiettivo principale è “riuscire a contenere la situazione adesso, prevenire ulteriori focolai epidemici” e “ripristinare il più possibile un normale stile di vita”.

Fonte: Ansa, Il Fatto Quotidiano