Coronavirus, in Veneto Zaia toglie il limite dei 200 metri per l’attività motoria: “Atto di fiducia”

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 Aprile 2020 13:49 | Ultimo aggiornamento: 13 Aprile 2020 13:55
Coronavirus, in Veneto Zaia toglie il limite dei 200 metri per l'attività motoria: "Atto di fiducia"

Coronavirus, in Veneto Zaia (nella foto Ansa) toglie il limite dei 200 metri per l’attività motoria

VENEZIA  –   Misure anti-coronavirus in Veneto: sì all’obbligo dell’uso di mascherina, guanti e gel igienizzante per uscire di casa, ma via il limite dei 200 metri per l’attività motoria, che però continuerà a potersi svolgere solo “in prossimità dell’abitazione” e sempre singolarmente”. Il presidente della Regione, Luca Zaia, concede quello che lui stesso definisce “un atto di fiducia verso i veneti”. 

Resta valido che chi ha una temperatura superiore ai 37,5 gradi non può uscire di casa. Per quanto riguarda pic-nic e grigliate all’aperto nelle festività del 25 aprile e primo maggio saranno consentite in Veneto solo “nel giardino di casa” e per il singolo nucleo familiare. Nessun barbecue all’aperto o con gli amici.

Lo ha chiarito il governatore Zaia, illustrando le misure della nuova ordinanza regionale anti-contagio. Il provvedimento conferma inoltre le restrizioni precedenti per supermercati ed esercizi non essenziali, che restano quindi chiusi la domenica e nei giorni festivi.

Zaia ha deciso anche di aumentare la distanza di sicurezza portata a 2 metri, non più uno, nelle file per l’accesso ai supermercati e ai mercati all’aperto in Veneto.

Restano invariate le altre disposizioni di sicurezza per fare la spesa: mascherine e guanti obbligatori per esercenti e clienti, e chiusura dei negozi di alimentari le domeniche e i giorni festivi.  (Fonte: Ansa)