Corruzione, Matteo Renzi accelera: “Subito i poteri a Raffaele Cantone”

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 Maggio 2014 8:47 | Ultimo aggiornamento: 29 Maggio 2014 8:47
Renzi accelera: "Subito poteri a Cantone. Aperto a modifiche su Senato-Italicum"

Matteo Renzi

ROMA – Subito un decreto “per dare i poteri a Raffaele Cantone che potrà così vigilare sulla trasparenza e gli appalti dell’Expo. E “amplieremo le competenze dell’anticorruzione”. Forse già dal Consiglio dei ministri di venerdì o, al limite, data la complessità della materia, dalla prossima settimana. Matteo Renzi vuole sfruttare l’onda del successo dopo il pieno di voti alle europee e preme sull’acceleratore delle riforme.

Prima fra tutte l’Italicum con relativa riforma del Senato: il premier, scrivono Goffredo De Marchis e Liana Milella sul quotidiano la Repubblica sarebbe aperto anche a modifiche purché si faccia presto:

“Prima dell’estate non è uno slogan. Per approvare davvero quelle leggi – ha detto ai suoi il premier, secondo il quotidiano – sono pronto ad accettare modifiche. Sia sul Senato sia sull’Italicum. Ne discutiamo ma poi si vota. Anche perché sono sicuro che Berlusconi non si tirerà indietro”.

Gli altri pacchetti sostanziosi in arrivo sono il disegno di legge di riforma della pubblica amministrazione. La scadenza fissata da Renzi per l’approvazione in Consiglio dei ministri è il 13 giugno.

In agenda anche il Jobs act che comporterà una revisione completa e strutturale del mercato del lavoro, abbinata al decreto Poletti. Intanto il Guardasigilli, Andrea Orlando lavora al più divisivo dei temi: una riforma della giustizia, attesa da 20 anni.