Pillole di crisi: i dubbi della Ravetto, Berlusconi snobba la Carlucci

Pubblicato il 8 Novembre 2011 19:42 | Ultimo aggiornamento: 8 Novembre 2011 19:43

Gabriella Giammanco

ROMA – Tutti intorno a consolare il Berlusconi delle brutte notizie, quello a mascella serrata e sguardo gonfio. Il voto sul rendiconto che si è chiuso con soli 308 voti a favore non se l’aspettava. Pillole della crisi in atto, così come ormai quasi quotidianamente racconta Dagospia. Subito dopo il voto Berlusconi sbotta: “Mi hanno tradito, ma questi dove vogliono andare?”. Immediatamente viene raggiunto dalle truppe di fedelissimi e semifedelissimi. Tra questi ultimi, puntualizza Dagospia, anche Laura Ravetto.

Gabrilla Carlucci arriva alla Camera scortata da uomini Udc. Berlusconi non la guarda nemmeno.

Laura Ravetto

Mariarosaria Rossi pare che non abbia colto immediatamente la portata del voto. E Gabriella Giammanco aspetta a lungo Berlusconi fuori dalla saletta del governo. Il retroscena dei retroscena lo fornisce uno degli scontenti del Pdl: “Volete sapere qual è stato il motivo della frana? Il motivo di tutto questo? La nomina di Catia Polidori: perché lei sì e io, o gli altri, no?”.

Il più cupo in queste ore? Fini. Nessuno dei fuoriusciti è passato al Fli. Pare che Minzolini, una volta archiviato Berlusconi, sarà costretto a lasciare il Tg1 per andare alla direzione di ‘’Panorama”. Futuro più incerto per la sua ex Gabriella Giammanco. Difficilmente sarà ricandidata e così tornerà al Tg4.