Crisi: Bersani, è vero, siamo in recessione, ora le riforme

Pubblicato il 26 Novembre 2011 19:23 | Ultimo aggiornamento: 26 Novembre 2011 20:21

MONZA, 26 NOV – ”Fitch dice che siamo in recessione? Ebbene, e’ vero siamo in recessione; ma e’ da anni che il Pd denuncia la crisi verso la quale si stava andando incontro senza pero’ venire ascoltati”. E’ quanto afferma il segretario del Pd Pier Luigi Bersani da Monza nel suo intervento conclusivo alla conferenza nazionale democratica sulle piccole imprese. ”Ora – puntualizza – urgono adeguate riforme”.

Per anni l’Italia ha fatto finta di non vedere l’avvicinarsi della crisi. Tutto ”era stato annegato nel conformismo” Ma ora, sottolinea, e’ ”il momento di guardare avanti”. L’unica possibilita’, ribadisce il segretario del Pd, era quella di dar vita ”ad un governo tecnico con forti responsabilita’ da parte delle forze politiche”.

E’ ovvio, osserva, ”che si tratti di una strada stretta” ma questo governo, come l’ha chiamato Monti, ”di impegno nazionale”, era l’unica cosa da fare. ”In condizioni analoghe – sostiene ancora Bersani – sfido qualsiasi altro Paese a cambiare la sua realta’ politica in otto giorni”. ”E’ chiaro che ora bisogna far presto e bisogna fare i compiti a casa”.

Ed e’ per questo che il Pd annuncia sin da ora il suo sostegno al governo Monti, anche se e’ certo che ”l’attuale esecutivo non fara’ al cento per cento tutto quello che avremmo desiderato che si facesse”. ”Quello a cui si e’ dato vita – conclude – e’ una grande convergenza di progressisti e moderati per un programma di ricostruzione democratica”.