Crisi, Confalonieri: "Antipatico attacco personale a Berlusconi"

Pubblicato il 25 ottobre 2011 9:57 | Ultimo aggiornamento: 25 ottobre 2011 14:45

ROMA – ''C'è una delegittimazione che parte dall'Italia e rimbalza in Europa. Quello che trovo antipatico è l'attacco personale. L'accanimento. Tutti questi processi, ventisei''. Lo dice in un'intervista al Giornale Fedele Confalonieri, presidente Mediaset, a proposito del premier.

A Silvio Berlusconi ha consigliato di ''tenere duro'', perchè ''l'Italia non è un Paese che può farsi dare lezioni dall'esterno''. Sulla richiesta di Bruxelles di avviare una riforma delle pensioni, Confalonieri dice che ''le diagnosi sono bravi a farle in tanti. E' la cura che è difficile''.

Anche nel caso delle pensioni: ''C'è sempre qualcuno che dice: si faccia, ma non nel mio giardino''.