Curriculum Giuseppe Conte, spunta uno scambio di email con docente New York University

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 maggio 2018 17:48 | Ultimo aggiornamento: 22 maggio 2018 17:48
Curriculum Giuseppe Conte ansa

Curriculum Giuseppe Conte, spunta uno scambio di email con docente New York University

ROMA – C’è uno scambio di email che proverebbe gli studi del professor Giuseppe Conte alla New York University. Nel curriculum vitae del docente, indicato da Di Maio e Salvini per la presidenza del Consiglio, è infatti scritto che “dall’anno 2008 all’anno 2012 ha soggiornato ogni estate e per periodi non inferiori a un mese, presso la New York University, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] per perfezionare e aggiornare i suoi studi”. Le email, di cui è in possesso l’Adnkronos, risalgono all’agosto 2014, perché anche in quell’anno il professor Conte sarebbe partito alla volta di New York, pur omettendo l’informazione dal suo curriculum. Lo scambio di email è con Mark Geistfeld, autorevole studioso della responsabilità civile della NYU School of Law.

Lo scambio di email proverebbe dunque che Conte trascorreva parte delle sue vacanze estive nell’ università, avvalendosi della biblioteca e di scambi culturali, sfociati anche in collaborazioni, con i colleghi dell’ateneo statunitense. Durante il soggiorno del 2014, Conte incontrò e interagì con Geistfeld. E proprio da questo scambio è nato l’inserimento del docente statunitense nel comitato scientifico della storica rivista ‘Giustizia civile’, edita da Giuffrè, di cui Conte è direttore.

Dalle ricerche effettuate in quell’anno è scaturito un volume che Conte starebbe ultimando sulla responsabilità civile, un testo che opera un serrato confronto con i sistemi di common law.

Nella prima email spedita da Conte a Geistfeld, rigorosamente in lingua inglese, il premier indicato da Di Maio conferma la volontà di inserire il collega della NYU nella rivista in questione e chiede un incontro per consegnargli una copia del fascicolo.

Conte annuncia la sua presenza a New York, dunque chiede al collega di incontrarlo per parlare del progetto. In caso contrario, propone di lasciare la copia del fascicolo alla NYU, dove si trova nel momento in cui inoltra la email a Geistfeld per ultimare, spiega, un nuovo volume sul tema della formazione del contratto. Segue la risposta del docente statunitense, che dà appuntamento a Conte per il martedì successivo, alle 11, nel suo ufficio, la ‘Room 411A’.

Risale sempre all’estate 2014 un altro scambio di email, sempre in possesso dell’Adnkronos, tra Conte e Radu Popa, all’epoca responsabile dei servizi di accesso e utilizzo dei sistemi informatici della biblioteca della NYU e all’assegnazione delle chiavi di accesso wi-fi e delle postazioni per la ricerca. Nello scambio, dal tono confidenziale e dal quale si evince che i due si conoscono da tempo, Conte spiega a Radu Popa che ha bisogno di accedere alla biblioteca e una postazione per ultimare un nuovo libro. Richiesta subito accordata.