De Magistris. Masaniello fallisce ancora: serve il voto, la butta in prescrizione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 ottobre 2014 13:18 | Ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 13:40
De Magistris. Masaniello fallisce ancora: serve il voto, la butta in prescrizione

De Magistris. Masaniello fallisce ancora: serve il voto, la butta in prescrizione

NAPOLI – De Magistris. Masaniello fallisce ancora. A Napoli servono elezioni. La butta in prescrizione. Da condannato in primo grado, Luigi De Magistris è un sindaco “fantasma”, cioè sospeso per 18 mesi per effetto della legge Severino applicata dal prefetto di Napoli. La città non ha un sindaco, non lo avrà per un altro anno e mezzo a meno che non vengano indette nuove elezioni prima. De Magistris ha un altro piano: resistere in attesa della prescrizione. Contro ha ormai un fronte amplissimo che denuncia l’ostinazione del nuovo Masaniello. Un plebiscito, un coro, chiede a gran voce elezioni anticipate.

Da semplice cittadino-imputato, De Magistris potrebbe aspettare il secondo grado di giudizio: è convinto di essere innocente (“sono onesto fino al midollo”), l’Appello potrebbe dargli ragione. Non così farà l’ex magistrato riluttante (è un eufemismo) a farsi da parte. Data la natura del reato, fra qualche mese scatterà la prescrizione: prescritto il reato cade anche la sospensione. Nell’ultima riunione con la sua squadra De Magistris aveva già annunciato: “Mi prendo la prescrizione (a tempo, ndr) e torno”.