Decadenza Berlusconi, Augello: “Precedente importante, procedura ad hoc”

Pubblicato il 11 settembre 2013 0:39 | Ultimo aggiornamento: 11 settembre 2013 0:39
Decadenza Berlusconi, Augello: "Precedente importante, procedura ad hoc"

Andrea Augello

ROMA – “Abbiamo ottenuto che prima si voti sulle questioni preliminari e poi sulla decadenza o meno di Berlusconi. Ognuno potrà esprimersi su ogni questione pregiudiziale e poi ci sarà il voto complessivo. E’ stata accolta, di fatto, la nostra richiesta e di questo siamo soddisfatti”. Esulta a margine della seduta il relatore del caso Berlusconi in Giunta per le Immunità al Senato, Andrea Augello. 

“La decisione presa oggi in Giunta – dice –  costituisce un precedente importante. Non era mai stata decisa una procedura del genere. E’ stata accolta la nostra richiesta di individuarne una ad hoc per questo caso”.

In Giunta il relatore “ha formalizzato la sua proposta di convalida del senatore Berlusconi attraverso una serie di questioni preliminari”. Lo ha confermato il presidente della Giunta, Dario Stefano, al termine dei lavori. Secondo Stefano ”Il ritiro delle pregiudiziali e la proposta del relatore ai sensi dell’articolo 10 del regolamento ci ha consentito di riportare la procedura all’interno della questione principale avviando definitivamente la discussione generale che è preludio al voto sulla proposta del relatore che e’ stata una proposta di convalida. E’ importante che si sia arrivati a questo all’unanimità”.

Non lo speravo davvero che oggi si sarebbe arrivati ad una decisione unanime su questa storia – prosegue Augello – Per quanto riguarda i tempi non sono ancora in grado di dire nulla perché dovranno essere ancora decisi dall’ufficio di presidenza ma posso solo dire che essendo una questione del tutto particolare, tanto che richiede una procedura a sé, ci vorrà tutto il tempo che ci vorrà…”. Secondo Augello il clima in Giunta stasera “è stato molto più disteso e conciliante rispetto a quello di lunedì”.