Decadenza Berlusconi, Augello: “Pressioni politiche il ventiquattresimo giudice”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 settembre 2013 22:53 | Ultimo aggiornamento: 18 settembre 2013 22:53
Augello

Andrea Augello (foto Ansa)

ROMA – Un voto dovuto solo alle “pressioni politiche”. Così Andrea Augello il relatore della Giunta per l’immunità il cui testo contrario alla decadenza di Silvio Berlusconi è stato bocciato con 15 voti contrari e uno solo favorevole.

Secondo Augello “le pressioni politiche esterne sono state il 24/mo giudice” della Giunta delle Immunità del Senato. “Le ragioni del diritto sono state superate dai numeri ma non da ragioni dirimenti”.