Decadenza Berlusconi, Forza Italia: ci stanno boicottando la manifestazione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Novembre 2013 15:29 | Ultimo aggiornamento: 27 Novembre 2013 16:24
Decadenza Berlusconi, Forza Italia: ci stanno boicottando la manifestazione

Decadenza Berlusconi, Forza Italia: ci stanno boicottando la manifestazione

ROMA – Forza Italia sostiene che c’è un boicottaggio contro la manifestazione pro-Berlusconi sotto Palazzo Grazioli, in via del Plebiscito, nel cuore di Roma.

Stando a una nota rilasciata da Forza Italia, il boicottaggio della manifestazione “libera e pacifica” sarebbe dimostrato anche “dalle decine e decine di pullman in arrivo a Roma” alle quali verrebbe impedito di avvicinarsi al centro per permettere la discesa dei sostenitori di Silvio Berlusconi. “Riteniamo questo un fatto gravissimo e ci auguriamo che cessino queste prove generali di boicottaggio” conclude la nota.

Scrivono le agenzie di stampa:

“Le forze dell’ordine sono inflessibili: nessuna deroga alle regole sulle manifestazioni in centro, neppure se a organizzare è il maggior partito di opposizione. Per le 16.30, quando è previsto il comizio, comunque gli ospiti dei tanti pullman annunciati da Fi dovrebbero farcela a raggiungere via del Plebiscito dai parcheggi fuori porta loro assegnati. D’altra parte lo schieramento di forze dell’ordine oggi intorno ai vari palazzi del potere nel cuore di Roma è massiccio: palazzo Chigi, palazzo Montecitorio, palazzo Madama e – più discretamente – anche palazzo del Quirinale e della Consulta sono presidiati. Ma soprattutto è blindata tutta la zona intorno palazzo Grazioli e palazzo Venezia. In piazza delle Cinque Lune, a pochi passi dalla residenza del Cav dove i forzaitalioti si sono dati appuntamento per attendere con Berlusconi e contestare con lui il verdetto sulla decadenza, il movimento del «Popolo Viola» ha indetto un sit in di contro-manifestazione per festeggiare insieme la messa alla porta di Berlusconi dal Parlamento. Le forze dell’ordine temono e vogliono evitare confluenze e scontri fra i due eventi”.