Immigrazione. Il decreto permessi in Gazzetta Ufficiale: domande entro 8 giorni

Pubblicato il 8 Aprile 2011 19:58 | Ultimo aggiornamento: 8 Aprile 2011 21:19

ROMA – E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che definisce la concessione del permesso di soggiorno per motivi umanitari della durata di sei mesi, ai ”cittadini appartenenti ai PAesi del Nord Africa affluiti nel territorio nazionale dall’1 gennaio 2011 alla mezzanotte del 5 aprile”.

Il documento, si legge nel provvedimento, ”consente all’interessato, titolare di un documento di viaggio, la libera circolazione nei Paesi dell’Unione Europea, conformemente alle previsioni della COnvenzione di applicazione del’Accordo di Schengen e della normativa comunitaria”. Le richieste del permesso dovranno essere presentate entro otto giorni.

Il permesso di soggiorno non può essere concesso se l’interessato, pur appartenendo ad uno dei Paesi del Nord Africa, sia entrato nel territorio nazionale prima dell’1 gennaio o dopo il 5 aprile, sia socialmente pericoloso, sia destinatario di un provvedimento di espulsione, risulti denunciato per una serie di reati. Il rilascio del permesso di soggiorno è gratuito e la consegna presso le questure avviene con specifiche procedure d’urgenza.

I titolari di permesso di soggiorno rilasciato ad altro titolo, compreso quello per la richiesta di riconoscimento della protezione internazionale, possono chiedere la conversione nel permesso di soggiorno per motivi umanitari. Nei confronti dello straniero, cui non è stato rilasciato o è stato revocato il permesso di soggiorno per motivi umanitari, indica il decreto, ”sono disposti il respingimento o l’espulsione”. Quest’ultima è disposta ”con l’accompagnamento immediato alla frontiera qualora, dall’esame del singolo caso, emerga il rischio che l’interessato possa sottrarsi all’effettivo rimpatrio”.