Di Battista: “Napolitano vile, si piegò ai francesi nel 2011 per rovesciare Gheddafi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 febbraio 2019 10:37 | Ultimo aggiornamento: 11 febbraio 2019 10:37
Di Battista: "Napolitano vile, si piegò ai francesi nel 2011 per rovesciare Gheddafi"

Di Battista: “Napolitano vile, si piegò ai francesi nel 2011 per rovesciare Gheddafi”

ROMA – “La Francia chieda scusa per l’intervento scellerato in Libia nel 2011 che ha provocato esodo dei migranti e migliaia di morti. Ha deposto un dittatore e Napolitano si è piegato in modo vile. Berlusconi ancora di più perché era contrario”: Alessandro Di Battista del M5S ha ribadito a Mezz’ora in Più su Rai Tre, in collegamento da Parigi le accuse alla politica internazionale della Francia proseguendo lo scontro che ha portato alla clamorosa crisi diplomatica (Parigi ha richiamato l’ambasciatore a Roma) .

“Mattarella non si sarebbe mai comportato come Napolitano”, ha aggiunto Di Battista, dopo aver rifiutato di scusarsi per il termine “vile” per Napolitano come richiesto dalla conduttrice Lucia Annunziata. Cosa ci faccia il leader grillino in Francia lo spiega lui stesso: “Sono a Parigi per motivi personali… ma volevo annusare la situazione”.

Sulla crisi diplomatica non arretra di un millimetro esibendo una sua personale ricostruzione: “Non c’entra nulla l’incontro con i gilet gialli, è una fake news. Parigi aveva già richiamato l’ambasciatore quando sollevammo il problema delle risorse dei Paesi africani, del Franco Fca. Il problema è che per la prima volta l’Italia sta trattando la Francia a testa alta. M5S sta cercando di formare un gruppo europeo per dopo le elezioni. Siamo stati in Polonia, Finlandia e Croazia – non io personalmente – a incontrare movimenti nuovi in contrasto con i loro governi e nessuno ha ritirato l’ambasciatore”, ha aggiunto.

“Un piccolo esponente del M5S si permette di apostrofare un gigante come Giorgio Napolitano: è la sintesi perfetta della stagione politica che l’Italia sta vivendo. Vile è Di Battista che in Rai senza contradditorio straparla di cose che non conosce”, ha dichiarato il presidente dei senatori Pd Andrea Marcucci.