Di Maio premier e Salvini vice con più ministeri alla Lega: il sospetto del Pd

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Agosto 2019 14:30 | Ultimo aggiornamento: 16 Agosto 2019 16:40
Di Maio premier e Salvini vice con più ministeri alla Lega: il sospetto del Pd

I vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini (Ansa)

ROMA – E se il governo in crisi non fosse più in crisi? Nel Pd è più di un semplice sospetto. Ai piani alti del Nazareno girano voci di un patto di riappacificazione che rimetta insieme i Cinque stelle e le Lega. Quello che però sarebbe ancora più clamoroso è la formula: Di Maio premier e Salvini vice. E con l’attuale premier Conte designato alla carica di commissario europeo.

“Stanno cercando di rimettersi insieme”, raccontano fonti ben informate del Pd riportate da La Stampa. Il patto di cui si parla tra i Dem prevederebbe che con Di Maio premier i grillini possano cedere diversi ministri alla Lega. Ma c’è anche chi pensa che queste voci possano essere rilanciate dal Pd per bloccare un’eventuale ritorno indietro alla maggioranza gialloverde.

Insomma, tra le indiscrezioni fresche di mattinata che filtrano anche da casa leghista ci sarebbe anche quella di una possibile offerta a Di Maio della poltrona di Presidente del Consiglio in cambio di un forte rimpasto dei ministri, in particolare per quanto riguarda la Difesa, le Infrastrutture, l’Economia con in più lo spacchettamento di Mise e Lavoro. L’ipotesi più probabile però appare essere al momento quella di un Conte bis (con un nuovo voto di fiducia) dopo le dimissioni il 20 nelle mani di Mattarella.