Di Maio alla Salvini: “Prima che agli immigrati pensiamo agli italiani”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 gennaio 2018 14:30 | Ultimo aggiornamento: 14 gennaio 2018 14:30
di-maio-salvini

Di Maio alla Salvini: “Prima che agli immigrati pensiamo agli italiani”

IVREA – “Prima che agli immigrati pensiamo agli italiani”. Un Di Maio versione Salvini quello che a Ivrea ha presentato il candidato sindaco M5S, Massimo Fresc. “Oggi città dormitorio che deve tornare polo dell’innovazione” ha esordito Di Maio. “Sia Renzi sia Berlusconi dicono che la battaglia è tra loro e noi 5 Stelle. Ieri Gentiloni ha detto la stessa cosa. Bene, voglio dirvi che ogni volta che leggo queste cose capisco che abbiamo già vinto”.

Ancora: “Saranno 50 giorni di campagna elettorale difficile, ma 5 anni fa ci davano per morti. Invece ci siamo ancora e più forti di prima”. Sempre Di Maio: “Aboliremo le leggi inutili. Abbiamo un elenco di 400 leggi da abolire, i cittadini potranno elencare le leggi da abolire”.

Quindi il passaggio “alla Salvini”: “Il nostro – ha proseguito Di Maio – non è un programma di destra né di sinistra, ma un programma che mette al centro il miglioramento della qualità della vita degli italiani”. “Prima che agli immigrati – ha poi sottolineato – pensiamo agli italiani”. Ha proseguito: “Destra e sinistra sono schemi che hanno disilluso: la sinistra ha abolito l’articolo 18. La destra ha sostenuto lo spesometro e inventato Equitalia. Ci accusano di essere o di sinistra o di destra, ma quando ci tagliamo gli stipendi non sanno più cosa dire”.

E ancora: “Quando uno dice che il movimento gli sta simpatico viene massacrato. Come Orietta Berti, a cui mandiamo un grande abbraccio, che è stata denunciata all’Agcom dal Pd. Sono alla canna del gas”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other