Da Di Maio solo slogan! Tajani loda il modello Merkel

di Ama La Sunta
Pubblicato il 10 aprile 2018 6:45 | Ultimo aggiornamento: 9 aprile 2018 18:31
Antonio Tajani loda il modello Merkel e boccia Di Maio

Da Di Maio solo slogan! Tajani loda il modello Merkel (Nella foto Ansa, Antonio Tajani)

ROMA –  La strada che porta a un governo formato dal centrodestra e dal Movimento 5 stelle sembra farsi ancor più in salita.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Al moderato ottimismo espresso questa mattina da Matteo Salvini (“ci sono il 51% di possibilità” di far nascere insieme un esecutivo), il leader pentastellato risponde via Twitter per ribadire la posizione più volte espressa: l’operazione è impossibile perché della coalizione fa parte anche Forza Italia.

“C’è lo 0% di possibilità che il Movimento 5 Stelle vada al governo con Berlusconi e con l’ammucchiata di centrodestra”, scrive Di Maio nel suo post.

Salvini però sembra non voler rinunciare alla trattativa e annuncia che chiederà un incontro a Di Maio prima del secondo giro di consultazioni al Quirinale previsto per questa settimana escludendo anche che in agenda ci siano nuovi vertici con gli alleati della coalizione. “Umiltà, coerenza, ascolto e buonsenso. Per governare occorrono queste doti, con l’arroganza e l’egoismo non si costruisce nulla e non si fa il bene dell’Italia”, twitta poi nel primo pomeriggio.

Il segretario del Carroccio c’è un’unica alternativa all’intesa con il Movimento: il ritorno alle urne. “Se Di Maio, come a parole dice, vuole rispettare il voto degli italiani, l’unico dialogo possibile è Lega-5 Stelle. Lui parla di “nuovo”, ma se per “nuovo” intende andare a colazione con Renzi o con la Boschi ha uno strano concetto di “nuovo”.

Anche intervenendo ad Agorà ripete il suo pensiero ed evoca l’ipotesi di nuove elezioni. “Se
tutti continuano a dire “no, no, no…” e a mettere veti non se ne esce”, “se tutti rimangono fermi sulle loro posizioni e non c’è un governo, si vota”.

E da Forza Italia è Antonio Tajani a criticare il Movimento: “Non esiste essere considerati come delle persone da nascondere. Non siamo impresentabili ma eletti dal popolo, e ricordo che al Senato il gruppo più consistente di centrodestra è quello di Forza Italia”.

Sul fronte Pd, Andrea Orlando invita il partito a “non temere l’incontro con M5s” a patto che prima Di Maio “chiuda alla Lega” in particolare su immigrazione e flat tax. “Il dialogo – dice il ministro della Giustizia a Repubblica – serve comunque. Resto convinto che la linea indicata dalla direzione sia quella giusta. Ma i 5 stelle devono esercitare un ruolo a prescindere da ciò che facciamo noi. Di Maio parla
sempre di modello tedesco. La Merkel, nei negoziati, è partita dal programma della Cdu che
era un programma di governo che teneva conto delle compatibilità. Di Maio parte da una
serie di slogan”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other