Di Pietro: “A giugno di deve andare ad elezioni”

Pubblicato il 28 Dicembre 2011 13:18 | Ultimo aggiornamento: 28 Dicembre 2011 14:01

ROMA – Monti puo' durare? ''Non sono un indovino – risponde Antonio Di Pietro in un'intervista all'Unita' – e non dipende da me. So che ora c'e' una totale sospensione della democrazia parlamentare, necessaria e necessitata da una fase di emergenza, alla quale si aggiunge l'emergenza di cambiare la legge elettorale. Bene. Da giugno, pero', si puo' e si deve andare alle elezioni''.

Il leader dell'Idv, nella stessa intervista, rilancia l'alleanza di Vasto: ''Io – spiega – così come Vendola, non ho archiviato alcunché: se il Pd va cercando scuse per archiviare una primavera e una speranza sono fatti suoi Noi abbiamo fatto una scelta di campo: siamo convinti che quella di Vasto non sia una foto, ma un progetto politico. A quella foto rimaniamo leali, vogliamo condurla in porto''. E con il Pd ''non vogliamo litigare, ma nemmeno rincorrere ultimatum: alla logica del ricatto non possiamo stare''.